UN “PROGRAMMA CONDIVISO” PER GOVERNARE

UN “PROGRAMMA CONDIVISO” PER GOVERNARE

Giovedì 19 maggio scorso la Nuova Unione Popolare Ecologista e Sociale (NUPES) ha presentato il suo programma condiviso.

La NUPES è nata da un accordo tra i principali partiti della sinistra francese per le imminenti elezioni legislative dopo che il ballottaggio per le elezioni presidenziali aveva visto riconfermato il presidente uscente Emmanuel Macron sul nome del quale sono confluiti molti elettori che al primo turno avevano votato per il leader della France Insoumise per sbarrare il passo all’estrema destra. Ora si tratta di “un terzo turno” con l’invito di Mélenchon a votarlo come primo ministro imponendo una coabitazione al Presidente Macron. Questo programma è dunque un programma di governo. Nella sua stesura non si sono nascoste le divergenze anche su punti importanti rinviando la loro definizione al dibattito dell’Assemblea nazionale (vedete in particolare il capitolo sull’UE e le questioni internazionali).

Gli ultimi sondaggi danno la coalizione intorno a Mélenchon al 35% dei consensi, Macron al 25% e Le Pen al 20%. Con il sistema dei collegi uninominali a doppio turno molto dipende dalla ripartizione geografica dei consensi (Nupes ha consensi molto concentrati), dal tasso di partecipazione, ed al secondo turno, dal riporto dei voti dei candidati eliminati.

Ricordo che al primo turno delle presidenziali Jean-Luc Mélenchon aveva conseguito il 22% dei suffragi, Yannick Jadot dei verdi il 4,7%, Il comunista Fabien Roussel il 2,3% e la socialista Anne Hidalgo non era riuscita a raggiungere il 2%. Mélenchon ha mancato il secondo turno per soli 400mila voti in presenza di altri candidati a sinistra, tra i quali in particolare il candidato comunista.

Tra tre settimane, il 12 giugno (per i francesi residenti all’estero il 5 giugno), si svolgerà il primo turno delle elezioni politiche. Il secondo turno il 19 giugno.

I francesi residenti in Italia votano il loro deputato insieme ai connazionali residenti nei paesi del 8° collegio elettorale (Cipro, Grecia, Israele, Italia, Malta, San Marino, Santa Sede e Turchia). In questa circoscrizione la Nupes presenta come candidata Isabelle Rivolet e come supplente Séverine Huille.

Isabelle Rivolet, 57 anni, è un’attivista di sinistra da 40 anni ed è entrata a far parte de “La France Insoumise” nel 2017. Ha costruito la sua carriera professionale attorno all’azione umanitaria e beneficia di una vasta esperienza internazionale in una quindicina di paesi coinvolti in situazioni di conflitto armato, calamità naturali o di epidemia, sia sul piano operativo che diplomatico con diverse Ong, la Croce rossa, l’Onu, l’Alto Commissario per i rifugiati, l’Unicef. Dal 2016 risiede in Grecia.

Costituisce un binomio complementare con la sua sostituta, Séverine Huille, 23 anni, che ha raggiunto l’Union Populaire nel novembre 2021 dopo un periodo con i Giovani Ecologisti. Residente a Roma, Séverine ha creato e guida un gruppo d’azione di giovani insoumis.

0 Condivisioni